GIORNATA DELLA MEMORIA: “NON DIMENTICARE LA SHOAH E NON TRASCURARE I SEGNALI D’ALLARME NELLA NOSTRA SOCIETA’”

12 dicembre 2019 – Giornata Internazionale della Neutralità (Day of Neutrality)
12 Dicembre 2019
Mostra tutti

GIORNATA DELLA MEMORIA: “NON DIMENTICARE LA SHOAH E NON TRASCURARE I SEGNALI D’ALLARME NELLA NOSTRA SOCIETA’”

“La rimonta dell’antisemitismo e più in generale dell’intolleranza nel mondo sono segnali d’allarme che nessuno può trascurare”. Lo scrive il presidente dell’Istituto Diplomatico internazionale, avv. Paolo Giordani, rivolgendosi al Rabbino capo di Roma, professor Riccardo Di Segni, in occasione della Giornata internazionale della Memoria per le vittime dell’Olocausto.
“Settantacinque anni fa, il 27 gennaio 1945 – scrive Giordani nel suo messaggio –  le truppe sovietiche della 60.a armata entrarono ad Auschwitz e rivelarono compiutamente al mondo, per la prima volta, l’orrore del genocidio nazista. Da allora l’umanità è alle prese con un compito quasi impossibile, ripensare radicalmente se stessa, ed uno assolutamente ineludibile: non solo disobbedire all’ordine di cancellare ogni memoria della Shoah, impartito da Hitler ai suoi carnefici, ma vigilare costantemente perché l’abisso non si apra di nuovo sotto i nostri piedi. La rimonta dell’antisemitismo nel mondo e più in generale dell’intolleranza sono segnali d’allarme che nessuna persona responsabile, indipendentemente dal suo ruolo nella società, può permettersi di trascurare. A questo deve servire la Giornata internazionale della Memoria, istituita dalle Nazioni Unite con la risoluzione n.  60/7 del 1 novembre 2005. “Coloro che non ricordano il passato – scrisse il filosofo George Santayana – sono condannati a ripeterlo”. Non sia mai”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *